Tennis, Next Gen ATP Finals 2018: Tsitsipas concede il bis, Caruana si arrende con onore, Hurkacz vince la maratona

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

E’ andata in archivio la seconda giornata delle Next Gen ATP Finals 2018, torneo riservato ai migliori otto tennisti under21 del circuito, in corso fino a sabato 10 novembre alla Fiera di Milano. Day-2 particolarmente intenso che val la pena raccontare.

Ad aprire il programma è stato il confronto tra il polacco Hubert Hurkacz e lo spagnolo Jaume Munar che ha visto il successo del 21enne nativo Breslavia con il punteggio di 4-2 4-2 2-5 3-4 (5) e 4-1. Un match durato 2 ore e 7 minuti in cui il n.85 del mondo ha dilapidato il vantaggio di due set permettendo all’iberico di tornare in auge ma poi nel quinto e decisivo parziale la maggior potenza di Hurkacz ha fatto la differenza, consentendogli di ottenere il primo successo nella rassegna milanese nel raggruppamento A. A seguire, per il gruppo B, un combattivo e mai domo Liam Caruana ha gettato il cuore oltre l’ostacolo contro l’americano Taylor Fritz (n.47 del ranking) ma non è stato sufficiente per prevalere. Il 20enne romano, infatti, si è dovuto arrendere con lo score di 1-4 4-1 4-3 4-2. Decisivo in negativo per Caruana il tie-break del terzo set, vinto dalla statunitense 11-9 nel corso del quale l’azzurro ha esibito anche colpi di pregevole fattura, tra cui una volèe in tuffo, in stile Boris Becker. Alla fine della fiera però secondo ko consecutivo per il nostro portacolori e situazione chiaramente compromessa per la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta mentre Fritz conquista il primo centro in queste Finals.

Nel programma serale il favorito del torneo, il greco Stefanos Tsitsipas (n.15 ATP), era atteso ad una prova di maturità, opposto all’americano Frances Tiafoe (n.40 del mondo). L’ellenico non ha deluso vincendo 4-3 (3) 4-3 (5) 4-2 in 1 ora e 14 minuti di gioco e dimostrando grande freddezza nei due tie-break delle due frazioni in cui ha saputo sciorinare il proprio miglior tennis. Per Tsitsipas la qualificazione alla fase successiva è in cassaforte, visto che parliamo della sua seconda vittoria nel girone A. Infine ha centrato il bersaglio grosso l’australiano Alex De Minaur (n.31 ATP) che ha piegato il finalista dell’edizione 2017 Andrey Rublev 4-1 3-4 (5) 4-1 4-2. Niente da fare per il russo (n.68 del ranking) non al meglio della sua condizione e non in grado di contrastare un giocatore così abile in fase difensiva. Spesso, infatti, i colpi del tennista dell’Est si sono infranti contro “il muro aussie” che ha prevalso con pieno merito ed è in vetta al raggruppamento con due vittorie all’attivo.

I RISULTATI DI MERCOLEDI’ 7 NOVEMBRE

14:10 Finale Hurkacz H. (Pol) 3 4 4 2 35 4
Munar J. (Esp) 2 2 2 4 47 1
16:35 Finale Fritz T. (Usa) 3 1 4 411 4
Caruana L. (Ita) 1 4 1 39 2
19:40 Finale Tsitsipas S. (Gre) 3 47 47 4
Tiafoe F. (Usa) 0 33 35 2
21:10 Finale De Minaur A. (Aus) 3 4 35 4 4
Rublev A. (Rus) 1 1 47 1 2

 

 





 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Rena Schild / Shutterstock.com

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine