Consiglio straordinario ed esposto Codacons

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Un primo esposto alla Procura della Repubblica, con la richiesta di una perizia alla diga del porto Carlo Riva e una verifica per accertare le responsabilità di quanto accaduto c’ è già. È del Codacons. «Testimoni riferiscono infatti che tra le macerie non vi sia traccia di ferro e che quindi la diga non sarebbe stata costruita in cemento armato» viene scritto, dal Codacons, che ipotizza a seguire anche una class action. Tutto a tema porto – lavori fatti e concessione -è il consiglio comunale straordinario chiesto dai consiglieri di opposizione Armando Ezio Capurro, Mauro Mele, Federico Solari e Paola Tassara: seduta che è già stata fissata dal presidente del consiglio Mentore Campodonico per il 19 novembre, alle 21. Porto Carlo Riva che è già pronto a ricostruire, con fondi propri: «Se lo Stato vorrà darci una mano ben venga. Altrimenti, non aspettiamo. “Onore alla bandiera”» afferma la direttrice Marina Scarpino. Che si toglie un sassolino nei confronti del ministro Danilo Toninelli: «E’ venuto a Rapallo, lo aspettavamo al porto. Non è mai arrivato. Il viceministro Rixi sì, il governatore Toti anche. Il ministro che ha preannunciato la perizia, invece, no». E proprio sulla visita del ministro Toninelli ieri i Cinque Stelle hanno attaccato invece l’ amministrazione comunale rapallese, in particolare per la frase del sindaco Carlo Bagnasco rivolta al ministro («Dimenticateci pure, ma fateci avere i soldi»).«Toni e atteggiamento irrispettosi» attaccano, i grillini. – S. PED.

L’articolo Consiglio straordinario ed esposto Codacons proviene da Codacons.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine