Pistoia: presentato il progetto di restauro del pulpito di Giovanni Pisano

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

-Sarà restaurato grazie ad una donazione di Friends of Florence, il pulpito della chiesa pistoiese di Sant’Andrea, realizzato da Giovanni Pisano negli anni a cavallo tra la fine del XIII e gli inizi del XIV secolo. Opera simbolo di Pistoia, tra le più visitate durante il 2017, anno in cui la città ha rivestito il ruolo di Capitale italiana della cultura, il monumento è ritenuto uno dei capolavori assoluti dell”arte di tutti i tempi. Oggi a Pistoia è stato presentato il progetto di restauro che sarà realizzato nei prossimi mesi. “Con Friends of Florence – dichiara la sua presidente, Simonetta Brandolini D”Adda – siamo stati qui, nella chiesa di Sant”Andrea quasi 10 anni fa, abbiamo visto la condizione precaria anche allora del pulpito, adesso abbiamo trovato il finanziamento per andare avanti a lavorare su questo bellissimo monumento, un esempio stupendo di Giovanni Pisano in tutto il mondo”. “E’ un restauro importante non solo per Pistoia – sottolinea il soprintendente Andrea Pessina -, ma per tutta la storia dell’arte del patrimonio culturale nazionale. L’opera è sicuramente una delle più importanti del Medioevo, sappiamo anche la data in cui venne realizzata, tra la fine del ‘200 e gli inizi del ‘300, ma soprattutto è un”opera di una rilevanza storico artistica e anche architettonica assoluta”. “Quella di oggi è la presentazione – ha aggiunto Pessina – non tanto del restauro, quanto di quella che sarà la campagna di studio, perché prima di mettere mano a un monumento così importante, si è deciso di compiere tutta una serie di analisi e di approfondire una serie di tempi che poi ci dovranno guidare quando materialmente faremo il restauro più importante”.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine