Il Rende delle meraviglie vince anche contro la Sicula e vola in vetta alla classifica

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Il Rende delle meraviglie vince anche contro la Sicula e vola in vetta alla classifica

Quinta vittoria consecutiva per i biancorossi che espugnano anche Lentini con un netto 2 a 0. Un’autorete di Talarico nel primo tempo e un piattone di Godano nella ripresa lancia i biancorossi in vetta alla classifica

.

LENTINI (SR) – Il girone C della terza serie da questa sera ha un nuovo padrone. E’ il Rende dei miracoli, che continua a vincere e stupire. Il quinto sigillo consecutivo (l’ottavo della stagione) di una prima parte di stagione eccezionale, è arrivato nella gara forse più difficile, visto che la Sicula Leonzio non solo ha in organico calciatori di categoria superiore, ma veniva da un tris di vittorie che aveva galvanizzato tutto l’ambiente. E invece, dal fango di Lentini e su un terreno reso impossibile dalla pioggia caduta negli ultimi giorni, esce fuori un partitone del Rende, messo come sempre magistralmente in campo da Modesto. I biancorossi mettono da parte il fioretto per giocare di sciabola con rabbia e determinazione, trascinati dal solito gigantesco Awua a centrocampo e stravincendo per 2 a 0 una partita che permette a Rossini e compagni di volare in vetta a una classifica.

Domina il Rende. Talarico autogoal da Gialappas

Nella prima frazione di gara si vede in campo un Rende maturo, che gioca da grande squadra, mostrando qualità e quantità. I biancorossi iniziano il match premendo subito sull’acceleratore, così come fatto anche sabato scorso contro la Reggina, sfruttando al meglio gli inserimenti di Vivacqua e Viteritti che creano costante apprensione alla retroguardia siciliana che rischia al 10′ sulla girata di testa di Franco che esce di un nulla alla sinistra di Narciso. Passano 4′ minuti e a dire il vero la Sicula il goal se lo fa sola con la più goffa delle autoreti: cross innocuo dalla destra, Talarico  decide di appoggiare di testa al proprio portiere, ma ne esce fuori una traiettoria imprendibile per Narciso che può solo raccogliere in fondo al sacco. Il vantaggio galvanizza i biancorossi che continuano a spingere e a creare costanti pericoli. Al minuto 26′ l’occasione per il raddoppio capita a Vivacqua che dopo aver controllato in area, scarica di sinistro sul primo palo chiamando Narciso al grande intervento. Laaribi da una parte e Blaze dall’altra sono spine nel fianco della difesa della Sicula che a parte qualche calcio piazzato non crea pericoli alla porta di Savelloni. Dall’altra parte invece è Laaribi a sfiorare il palo su punizione dei 25 metri.

Il Rende lotta e Godano mette il sigillo





La ripresa si apre con tre cambi nella Sicula che inizia a spingere con maggiore convinzione, sfiorando il pari con un colpo di testa di Ripa, ma sopratutto al 53′ con un piattone in area di Gomez che sibila di un nulla sulla traversa di Savelloni. Si lotta nel fango di Lentini su un terreno sempre più infame. Al 67′ Ripa si trova il pallone sul sinistro ma sparacchia malamente fuori da ottima posizione, ma su capovolgimento di fronte il Rende punisce trovando il raddoppio, a conclusione di una micidiale ripartenza. Vivacqua entra in area e serve il neo entrato Godano con con un preciso piattone a giro fa secco Narciso. Il goal spezza le gambe alla Sicula Leonzio, colpita nel suo momento migliore. Il Rende non deve fare altro che gestire il match fino al 90′

 

—————————————————————————————————————————

Marcatori: 15′ Talarico (autog.), 68′ Godano

SICULA LEONZIO (4-3-2-1): Narciso, Talarico (45′ De Rossi), Ferrini (45′ Aquilanti), Laezza, M. Esposito (45′ Cozza); Marano, G. Esposito, Gammone, Sainz-Maza (59′ Russo), Gomez (76′ Vitale), Ripa
Panchina: Polverino, La Cagnina, De Rossi, Petta, Squillace, Aquilanti, S. Palermo, Giunta, Cozza, De Felice, Russo, Vitale
Allenatore: Paolo Bianco

RENDE (3-4-3): Savelloni, Germinio, Minelli, Sabato; Viteritti (91′ Di Giorno), Awua, Franco (61′ Cipolla), Blaze; Laaribi (61′ Godano); Vivacqua (83′ Galli), Rossini
Panchina: Borsellini, G. Palermo, Sanzone, Calvanese, Cipolla, Di Giorno, Godano, Galli, Crusco
Allenatore: Francesco Modesto
Arbitro: Signor Ilario Guida di Salerno
Assistenti: Signor Mattia Bartolomucci di Ciampino e signor Fabio Mattia Festa di Avellino
Ammoniti: M. Esposito (SL), Ripa (SL), Ferrini (SL), Awua (R), Franco (R), Aquilanti (R)
Espulsi: Sirri (V), Caporale (V)
Angoli:  5-2
Recupero: 0′ p.t – 4′ s.t.
Note: Giornata umida e fresca a Lentini con temperatura sui 16 gradi. Terreno del Sicula Trasporti Stadium- Angelino Nobile in pessime condizioni e appesantito dalla pioggia della mattina. Presenti poco più di 1.200 spettatori con una decina di tifosi del Rende sistemati nel settore ospiti

L’articolo Il Rende delle meraviglie vince anche contro la Sicula e vola in vetta alla classifica sembra essere il primo su QuiCosenza.it.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine