Il Teatro Auditorium dell’Unical presenta la nuova stagione – VIDEO

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

RENDE Il quinto anno della stagione di prosa del Tau nell’androne del teatro universitario è presentato come quello della maturità. “Meridianosud” al secondo anno dei grandi eventi finanziati dalla Regione Calabria riparte con delle esclusive che mettono insieme la grande tradizione teatrale con la contemporaneità. Linea tracciata un lustro fa e che continua a rimanere ben dritta nell’idea del direttore del Teatro Auditorium dell’Unical Fabio Vincenzi. «La stagione del nuovo anno, fa il paio con quella dei cinque anni precedenti. Il nostro obiettivo è quello di coniugare la tradizione teatrale con la contemporaneità. Siamo uno dei pochi teatri calabresi che esercita la funzione pubblica, perché molte strutture sono gestite in modo privato. Non è importante il numero di persone a teatro – continua Vincenzi -, è importante il percorso che come operatori del teatro facciamo ed è per questo che teniamo vivo il rapporto con la grande tradizione napoletana così come l’idea di creare una nostra orchestra teatrale». Prezzi agevolati, come sempre, per gli studenti con i biglietti della stagione di prosa che costeranno tra i 5 e gli 8 euro. Diverso invece per quanto riguarda il cartellone degli spettacoli musicali, per questi il prezzo sarà stabilito come per gli altri anni a posto unico.

TEATRO DELL’AREA URBANA Svelato il programma, nel corso della conferenza stampa, il rettore Gino Mirocle Crisci ha avuto modo di sottolineare come si possa individuare nel Tau un centro culturale per tutta l’area urbana. «Le nostre stagioni –spiega il rettore – sono rivolte non solo a chi vive il campus ma a tutte le persone che si ritrovano intorno alle nostre strutture. Non ci fermiamo con il solo teatro, abbiamo inaugurato il cinema e lo animeremo con delle rassegne». “Meridianosud” che vive dei fondi regionali del bando grandi eventi. «Dobbiamo lasciare dei percorsi tracciati e vincolati – dice l’assessore alla cultura Maria Francesca Corigliano –. La programmazione di quest’anno mette insieme tradizione e innovazione, valorizza artisti di livello nazionale e oltre ed infine la varietà dei linguaggi». Plauso dell’assessore regionale a cui si aggiunge anche quello dell’assessore alla Cultura del comune di Rende Marta Petrusewicz. Non c’è solo la stagione teatrale però nelle parole della docente universitaria. Unical e Comune dovranno lavorare per fare in modo che si crei una sinergia in grado di portare nuovi spettatori a teatro. «Dobbiamo finanziare la cultura – dice – per le famiglie non abbienti e per le scuole, ma all’interno del cartellone regolare, senza fare nulla di eccezionale, così facendo si possono garantire delle repliche ma allo stesso modo portare nuove persone a teatro».

TIC IL NUOVO PORTALE Altrama società calabrese che tra i tanti progetti gestisce il portale Viaggiart ha realizzato per il Tau il nuovo progetto per essere aggiornati su tutti gli appuntamenti teatrali. Il sito (consultabile qui) è stato realizzato tenendo conto della necessità di comunicare le attività fatte all’interno della struttura.

PRESTO LA LEGGE REGIONALE SUI TEATRI Non ha mancato Fabio Vincenti di ricordare all’assessore Corigliano la necessità di fare in modo che la legge regionale sui teatri calabresi venga attuata nel più breve tempo possibile. «Il teatro vive di conflitti ed è uno specchio di quello che si agita nel sociale – dice Vincenti -: è quello che siamo. Non sono rimasti più teatri pubblici, in Calabria, e su questo bisogna intervenire, ma alcuni luoghi devono essere rispettati e sono affidati ai privati ma per le persone che fanno questo mestiere, c’è bisogno di avere confronto con uno spazio pubblico. Tutto questo senza dimenticare gli investimenti fatti dagli operatori che ancora aspettano la legge regionale sui teatri». La replica dell’assessore è secca: «Ci siamo quasi, sarà una cosa imminente».

GLI SPETTACOLI 27 e 28 novembre Claudio Santamaria + Marlene Kuntz con “Il Castello di Vogelod”; 13 e 14 dicembre “Brunori canta Com’è profondo il mare di Lucio Dalla”; 29 e 30 gennaio Luigi Lo Cascio e Sergio Rubini in “Delitto/Castigo”; 5 e 6 Giuseppe Battiston in “Churchill”; 13 febbraio Teatri Uniti-Napoli “Totò che tragedia”; 20 febbraio lo spettacolo “Sei” di Spiro Scimone; 27 marzo Elledieffe presenta “Regina Madre” di Manlio Santanelli.
In definizione anche il programma musicale, nel cartellone è già presente però l’esibizione dell’orchestra di fiati del conservatorio di musica Stanislao Giacomantonio “La guerra è Guerra” Cento 1918-2018; nel maggio del 2019 il “Trio Marsili”. Ancora da definire invece le date del teatro per gli spettacoli: “Riflessi”, “La vita dipinta” di Igor Esposito; “Cry Havoc”; “Libero Teatro” di Max Mazzotta.

Michele Presta
m.presta@corrierecal.it

L’articolo Il Teatro Auditorium dell’Unical presenta la nuova stagione – VIDEO proviene da Corriere della Calabria.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine