Risparmio privato italiano. Pubblicato il paper di Bankitalia (di C. Meier)

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Bankitalia ha pubblicato un paper nel quale fotografa la ricchezza e il risparmio privato delle famiglie italiane. Rispetto agli anni ’90 i cittadini del Belpaese detengono in titoli di risparmio un 23% in meno, mentre il mattone si conferma ancora l’investimento principe. Si possono osservare però alcune variazioni tendenziali. La ricchezza totale delle famiglie ammonta a circa 10mila miliardi, dei quali 4,4mila sono collocati in prodotti finanziari, ma un fattore critico che emerge è l’alto indebitamento, pari all’80% del reddito disponibile.   

Inoltre l’Italia sembrerebbe stia perdendo una sua storica caratteristica nel panorama europeo e mondiale, la propensione al risparmio, diminuita significativamente negli ultimi venti anni; il dato sarebbe imputabile anche alla discesa dei tassi di interesse e alla sempre minore capacità di attrazione dell’intero sistema finanziario, il quale soffre generalmente di un deficit di credibilità dovuto anche alla grande crisi dei subprimes americani del 2008.

Il paper di Bankitalia riporta infatti un dato inequivocabile che dimostra come gli italiani siano sempre più ritrosi ad investire in azioni e Titoli pubblici. Comparando delle statistiche dagli anni ’50 ad oggi, i risparmiatori e gli investitori italiani detengono in termini assoluti 121 miliardi tra Bot, Btp e CcT, la metà di venti anni fa.   

 

 

Christian Meier

L’articolo Risparmio privato italiano. Pubblicato il paper di Bankitalia (di C. Meier) proviene da FarodiRoma.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine