Trasferta amara per la Canovi Coperture Nolo 2000: cede 3-2 contro Perugia

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

 

Trasferta amara per la Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo, che cede 3-2 in casa della Bartoccini Gioellerie Perugia nell’anticipo della settima giornata di Samsung Volley Cup. Le neroverdi tornano quindi dalla difficile trasferta umbra con un punto e si mantengono al primo posto posto in classifica generale con 17 punti. Segue proprio Perugia a 15. Nel prossimo weekend, turno di riposo per Crisanti e compagne,  che torneranno a giocare domenica 25 novembre quando riceveranno al Pala Paganelli la Delta Informatica Trentino.

 

Bartoccini Gioellerie Perugia 3
Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo 2
Parziali 25-12 22-25 23-25 26-24 15-12

Cronaca della partita

Primo settembre
Partenza in salita per la Canovi Coperture Nolo 2000, che va subito sotto 5-1. Joly prova ad accorciare le distanze (5-2), ma le padrone di casa allungano ancora 8-3 con Smirnova. Negli scambi successivi, Perugia è brava a mantenere il vantaggio acquisito ed allunga ancora con l’ace di Pietrelli (13-6). Sul 15-7, Barbolini si gioca la carta Gatta per Obossa. Proprio la neoentrata Gatta piazza il muro ad uno del 15-8 e con Bordignon le neroverdi accorciano ancora le distanze (15-9). Perugia prende poi il largo, trascinata da Smirnova e Pascucci: finisce 25-12 per le padrone di casa.

 

Secondo set

Rispetto al set precedente, Sassuolo parte decisamente meglio e rispondono colpo su colpo alle avversarie.Sull’8-8, grazie a due attacchi di Obossa, la Canovi Coperture Nolo 2000 trova il break (8-10). Lapi in fast accorcia le distanze (9-10) ma Sassuolo allunga ancora con Crisanti (10-13) ed il muro tetto di Joly su Smironva vale il 12-15. Perugia però non ci sta e pareggia proprio con Smirnova (15-15). Due errori delle padrone di casa portano Sassuolo sul +3 (15-18) e l’ace di Lancellotti vale poi il 15-19. Negli scambi successivi, Crisanti e compagne sono brave a difendere il vantaggio acquisito: il mani out di Provaroni vale il 17-23. Con Smirnova, Perugia si rifà sotto (20-23) ma la Canovi Coperture Nolo 2000 vuole il pareggio: chiude Bordignon con in mani out (22-25).

 

Terzo set

Il terzo parziale è la fotocopia del precedente: in avvio, le due formazioni giocano punto su punto (5-5), poi la Canovi Coperture Nolo 2000 trova un allungo positivo e si porta avanti 5-8 con il mani out di Squarcini. Con Obossa, Sassuolo allunga ancora e si porta sul 9-13. Le neroverdi trovano il massimo vantaggio sull’11-16 firmato da Provaroni e poi ancora sul 12-17 firmato da Crisanti. Con Pascucci e Smirnova, la Bartoccini si rifà sotto (16-18) e trova poi il pareggio sul 20-20. Sassuolo però allunga ancora (20-22) con il punto firmato da capitan Crisanti. Perugia pareggia ancora sul 23-23, ma le ospiti non ci stanno e chiudono 23-25 con il secondo linea di Obossa.

 

Quarto set

Questa volta è Perugia a partire meglio e le padrone di casa si portano subito avanti 3-1 e poi ancora 5-2. Sassuolo però non ci sta e si rifà sotto 5-4 ci. Il muro di Joly sulla fase di Casillo. Con Smirnova, la Bartoccini si porta sul 9-6. Sassuolo trova poi il pareggio sul 10-10 firmato da Provaroni. Le neroverdi trovano poi il break e allungano 14-16 con la fase di Squarcini. Perugia recupera ancora, pareggia 16-16 e poi si poeta avanti 19-17 con Smirnova. La Canovi Coperture Nolo 2000 però non ci sta e pareggia ancora sul 20-20 e poi ancora 23-23. L’attacco out di Obossa manda la Bartoccini al setball ma Galletti, dentro per Lancellotti per alzare il muro, annulla.Al secondo setball, Perugia non fallisce: chiude 26-24, pareggia i conti e porta la partita al tie break.

 

Quinto set

Inizio di tie break caratterizzato dal’equilibrio, con le due squadre che si rispondono colpo sul colpo (4-4, 7-7); a cambio campo, è Sassuolo avanti (7-8), con il primo tempo di Squarcini. Perugia però pareggia 9-9 e poi allunga 10-9 con l’attacco profondo di Catena, giudicato in campo: Sassuolo protesta ma la decisione non cambia. Perugia allunga ancora, prima con Kotlar e poi con Catena in pipe (13-9). Con Obossa, Sassuolo accorcia le distanze (13-11) ma Perugia non ci sta: chiude Catena, 15-12.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

https://www.youtube.com/embed?listType=playlist&list=PLDPQRwnHVv5uqdIyztnnQcnvvAReV1xt_[/embedyt