Romina Power si scaglia contro il Festival di Sanremo: “Una tortura mortificante”

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti, agevolazioni, annunci e post gratutiti

Mia Immagine

romina power

Romina Power è sempre più amata dal pubblico italiano e sempre più richiesta non solo sui palchi di tutto il mondo, ma anche sul nostro piccolo schermo. La cantante di origini americane ed ex moglie di Albano Carrisi, con cui ha trionfato al Festival di Sanremo del 1984 con il brano “Ci sarà”, attraverso una nuova intervista è tornata a parlare di quella vittoria e in generale delle kermesse musicale italiana, che ha criticato in maniera abbastanza dura. 

Romina Power e la feroce critica al Festival della Canzone Italiana di Sanremo: “E’ una tortura”

“Non sono cresciuta con il mito di Sanremo perché per me è stata una tortura. La canzone non deve essere in competizione tra colleghi. Canto con i colleghi, non contro i colleghi, questo non rientra nella mia mentalità. La conferenza stampa dopo la vittoria nel 1984 è stata mortificante”. Ad affermarlo, con un’intervista all’AGI a Monaco di Baviera insieme ad Al Bano, è stata la cantante Romina Power, che recentemente ha ricordato anche la figlia misteriosamente scompara, Ylenia Carrisi, nel giorno del su compleanno. “Sanremo è come il campionato di calcio, siamo in tanti ma posso assicurare che è la canzone che vince, non il cantante” – Aggiunge poi l’ex marito.

Al Bano e Romina Power: I concerti più belli della loro carriera insieme”

L’ex signora Carrisi ed Al Bano non hanno parlato solo della loro esperienza al Festival di Sanremo, ma hanno ricordato anche quelli che sono stati per loro i concerti più belli e memorabili della loro carriera. Al Bano e Romina hanno ricordato il concerto di Rio de Janeiro del 4 ottobre del 1997, dove hanno cantato per una persona molto importante e davvero speciale: “Abbiamo cantato per Papa Giovanni Paolo II davanti a 150mila spettatori”. Ma, aggiungono, anche “il concerto del 18 settembre del 1989 a Tirana è stato indimenticabile”. “Ci siamo esibiti quando ormai il regime comunista si stava spegnendo e noi siamo stati i primi occidentali a cantare in Albania” – ci tiene a sottolineare il tenore pugliese. “Fantastico è stato aver cantato in piazza Rossa a Mosca in piena Unione Sovietica” – conclude. 

Romina Power: “Vorrei essere ricordata per quello che sono, un’artista eclettica” 

L’intervista prosegue e a Romina Power viene domandato come vorrebbe essere ricordata dalle persone tra cento anni: “Per quello che sono, un’artista eclettica che si è espressa in varie forme di arte, che i miei quadri avessero un valore, che i miei libri durassero nel tempo”. Alla stessa domanda, invece Albano replica ricordando anche il presunto plagio subito da Michael Jackson: “Beh, spero che qualcuno si ricorderà di questo Al Bano come un cantante niente male che pure Michael Jackson aveva copiato una sua canzone”. Albano Carrisi si riferisce alla canzone I Cigni di Balaka del 1982, che secondo lui il mitico cantante americano gli avrebbe copiato; in realtà poi Jackson è stato assolto dalla “accusa” del cantante italiano. Per Romina Power, ad ogni modo, l’ex marito resta sempre e comunque “il più grande cantante pop italiano”. 

LEGGI ANCHE: AL BANO SVELA CON CHI PASSERA’ LE FESTE: “IL NATALE LO PASSERO’ CON ROMINA POWER”

Photo Credits Facebook

L’articolo Romina Power si scaglia contro il Festival di Sanremo: “Una tortura mortificante” proviene da Velvet Gossip.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti, agevolazioni, annunci e post gratutiti

Mia Immagine