Primarie PD, i renziani contro Zingaretti: vuole l’accordo con il M5s

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti, agevolazioni, annunci e post gratutiti

Mia Immagine

Nicola Zingaretti

Primarie PD, prime lotte interne al partito in vista delle prossime votazioni. I renziani accusano Zingaretti: “Vuole l’accordo con il M5s”.

ROMA – Le parole in un’intervista al Manifesto di Gianni Smeriglio hanno aperto delle nuove fratture all’interno del Partito Democratico. Il braccio destro ha aperto ad un possibile accordo con il M5s. Dichiarazioni che non sono piaciuti a diversi esponenti della sinistra: “Non sono stupito – dichiara Roberto Giachetti riportato da Repubblicaperché la posizione di Nicola è sempre stata quella. Il coordinatore di Piazza Grande ha solamente tolto definitivamente l’ambiguità“.

Più dura Teresa Bellanova: “Il nostro campo è il riformismo quindi non faremo mai un’alleanza con i pentastellati“. Sulla stessa linea Alessia Morani ai microfoni dell’Adnkronos: “Come si può pensare a loro come interlocutori dopo il decreto Sicurezza?“.

Manifestazione Pd
Partito Democratico (fonte foto: https://www.facebook.com/profile.php?id=100011025522581&tn-str=*F)

Sulla vicenda è intervenuto tramite il proprio profilo Twitter anche Carlo Calenda: “Caro Zingaretti, se la tua posizione è questa lo devi chiarire. Se nel tuo programma c’è l’apertura al dialogo e in prospettiva una possibile alleanza con il M5s devi dirlo. Ambiguità su questo punto non sono accettabili. Almeno per me“.

Di seguito il tweet di Carlo Calenda

Primarie PD, Nicola Zingaretti si difende: “Solo menzogne”

Non si è fatta attendere la risposta di Nicola Zingaretti: “Ho detto fino alla noia – riporta il sito di Repubblicache non ho nessuna intenzione di allearmi con loro. Ritornare ogni volta su questo argomento è un segno di debolezza di chi non sa dire nulla di positivo su sé stesso e ha come unica arma parlare male degli altri. La cosa divertente è che di solito i protagonisti di queste cose sono i principali responsabili della disfatta elettorale che ha portato l’alleanza giallo-verde al Governo e pretendono di dare lezioni a me che li ho sconfitti“.

Prime scaramucce all’interno del Partito Democratico anche se la strada per le primarie è ancora lunga visto che la data è stata fissata il 3 marzo.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/nicolazingaretti/

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti, agevolazioni, annunci e post gratutiti

Mia Immagine