Serie A, Cagliari-Roma 2-2: incredibile alla Sardegna Arena. I rosso-blu pareggiano in nove

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti, agevolazioni, annunci e post gratutiti

Mia Immagine

Cagliari-Roma

La sintesi e il tabellino di Cagliari-Roma 2-2: pazzesco finale alla Sardegna Arena. I padroni di casa pareggiano in nove uomini.

CAGLIARI – La Roma non riesce più a vincere in campionato. I giallorossi – in vantaggio di due reti – si fanno rimontare (2-2 il finale n.d.r.) alla Sardegna Arena da un Cagliari in nove uomini negli ultimi minuti. Con questo punto gli uomini di Di Francesco rimangono agganciano momentaneamente il Torino al sesto posto mentre i ragazzi sono al quarto pareggio consecutivo.

La sintesi di Cagliari-Roma 2-2

Primo tempo di marca giallorossa. Gli uomini di Di Francesco si rendono pericolosi dopo pochi minuti con Zaniolo ma la conclusione del classe 1999 termina di poco fuori. I sardi provano a reagire ma sono proprio gli ospiti a passare in vantaggio al 14′: Cristante con il destro trafigge imparabilmente Cragno.

Kolarov raddoppia – Il gol demoralizza i padroni di casa che rischiano di andare sotto per la seconda volta, Cragno e un po’ di imprecisione degli avversari però li salvano. Il Cagliari tenta una reazione d’orgoglio ma nel momento migliore arriva il raddoppio. Furbizia degli uomini di Di Francesco: leggero tocco di Manolas e Kolarov beffa il portiere avversario grazie ad una deviazione di Cerri. Farias nel finale prova a riaprire i giochi ma è bravo Olsen a dire di no.

Cragno salva – Nella ripresa la Roma vuole chiudere i conti ma trova sulla sua strada un Cragno in versione super che salva più volte i suoi. Il lavoro del portiere dei sardi viene premiato nel finale da Ionita che sfrutta una spizzata di João Pedro per realizzare il 2-1.

Finale pazzesco – La rete del centrocampista dà una spinta in più ai padroni di casa si gettano in avanti per cercare il pareggio ma Olsen con un intervento super dice di no a Faragò che poi gli carambola addosso. Parapiglia successivo e padroni di casa in nove uomini per l’espulsione di Srna e Ceppitelli. Nonostante la doppia inferiorità numerica, amnesia difensiva della squadra di Di Francesco. Ne approfitta Sau, scattato sul filo del fuorigioco, che davanti al portiere avversario non sbaglia.

Non c’è più tempo. Il Cagliari rimonta nel finale con due uomini in meno una Roma sempre più in difficoltà, almeno in campionato. Per Di Francesco la situazione è sempre più complicata.

Esultanza Roma
L’esultanza della Roma dopo il gol di Kolarov (fonte foto https://twitter.com/OfficialASRoma)

Il tabellino di Cagliari-Roma 2-2

Marcatori: 14′ Cristante (R), 41′ Kolarov (R), 85′ Ionita (C), 96′ Sau (C)

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Klavan, Padoin (65′ Pajac); Faragò, Bradaric (80′ Cigarini), Ionita; João Pedro; Farias (75′ Sau), Cerri. A disp. Rafael, Aresti, Andreolli, Dessena, Pisacane, Doratiotto, Verde, Romagna. All. Maran

Roma (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Kluivert (75′ Pellegrini Lu.), Zaniolo (89′ Juan Jesus), Cengiz Ünder; Schick (83′ Pastore). A disp. Fuzato, Mirante, Perotti, Marcano, Santon, Riccardi, D’Orazio. All. Di Francesco

Arbitro: Sig. Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo

Note: al 91′ allontanato Maran (C) per proteste. Ammoniti: Faragò, Sau (C); Cristante (R). Espulsi: al 95′ Ceppitelli (C) e Srna (C) per proteste. Angoli: 7-5 per il Cagliari. Recupero: 0′ p.t.; 5′ s.t.

fonte foto copertina https://twitter.com/OfficialASRoma

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti, agevolazioni, annunci e post gratutiti

Mia Immagine