Porto, Harry Potter salva una storica libreria dal fallimento

    

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

 

La saga di Harry Potter sarà anche conclusa ma il maghetto continua a fare incantesimi. Una storica libreria può dirsi salva solo grazie alla sua creatrice, J. K. Rowling.

Nel centro di Porto è presente una splendida libreria dal grande valore storico, Lello e Irmao, che tutti sono soliti chiamare “Lello”. Nel 2019 compirà 113 anni ma avrebbe potuto chiudere i battenti ormai da un bel po’ se non fosse stato per un incantesimo del maghetto più famoso al mondo, Harry Potter. Il suo sortilegio ha incantato i visitatori di tutto il mondo, salvando questa perla architettonica dal baratro.

Libreria Lello

Gli acquisti online rappresentano il pane quotidiano dei lettori occasionali, che concludono uno o due romanzi l’anno ad esempio. Chi invece alterna acquisti sul web e ricerca ossessiva tra i corridoi delle piccole librerie di quartiere sono i lettori incalliti, purtroppo in via d’estinzione. Capita così che la storica libreria nel centro storico di Porto, in rua das Carmelitas ormai dal 1906, abbia sfiorato il fallimento.

Al giorno d’oggi serve una componente social per mandare avanti gli affari. Un ricco catalogo, alcune edizioni rare, più di 100 anni di storia e uno stile tra il neogotico e il liberty non sono motivazioni bastevoli. La spinta è dunque giunta dal mondo incantato creato da J. K. Rowling, che negli anni ’90 visse a Porto, per poi lasciare il Portogallo dopo un matrimonio lampo, dicendo addio alla professione di insegnante d’inglese e pubblicato il primo volume dell’ormai celebre saga di Harry Potter.

Libreria Lello

Si dice che la scrittrice abbia tratto ispirazione dall’atmosfera cittadina e nello specifico dalla libreria “Lello”. La sua scala mozzafiato sarebbe la base dalla quale far nascere quella incantata della scuola di Hogwarts. Si dice che il mantello indossato dagli studenti della scuola per arti magiche richiami la cappa nera degli universitari portoghesi. Voci che continuano a diffondersi e che la Rowling non ha mai confermato. Al tempo stesso però la scrittrice non ha mai voluto smentire tali teorie, favorendo la rinascita di quelle che oggi viene definita la “Cattedrale del libro”, inserita nelle top 10 di BBC, Lonely Planet e non solo.

Migliaia i turisti che ogni mese ne affollano i corridoi, a caccia di libri o semplicemente di un fantastico scatto per il proprio profilo Instagram. La libreria è oggi un luogo di culto, che prevede un biglietto di 3 euro per entrarvi. Un modo per tassare chi voglia soltanto ammirare la struttura e scattare foto. Una trovata che però non influisce sui lettori, considerando come la somma investita all’ingresso viene automaticamente sottratta al totale dei testi acquistati. Dal fallimento a 3mila visitatori al giorno in estate, con 5mila vendite la settimana. Se non è magia questa.

Libreria Lello

    

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine