Vibo Sviluppo Spa, tre indagati per peculato

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

VIBO VALENTIA Tre indagati a Vibo Valentia con l’accusa di peculato. Il pm Olimpia Anzalone ha infatti chiuso le indagini preliminari su un’inchiesta che interessa la società a capitale misto, pubblico-privato, Vibo Sviluppo spa che gestisce i Patti Territoriali. Gli indagati sono: Pietro Giamborino, 62 anni, di Piscopio, frazione di Vibo Valentia, dal 2016 amministratore delegato della società Vibo Sviluppo e già consigliere regionale il Partito democratico; Pasquale Barbuto, 58 anni, di Vibo Valentia, presidente del consiglio d’amministrazione della società; Maria Angela De Grano, 49 anni, di Vibo Valentia, amministratore delegato dal marzo 2012 al 30 aprile 2016. L’inchiesta ruota intorno a fondi per otto milioni di euro concessi nel 2011 a Vibo Sviluppo dal Ministero dello Sviluppo Economico. Il finanziamento è stato successivamente revocato parzialmente dal Ministero per la somma di oltre un milione e mezzo di euro (precisamente 1.631.587,73 euro) trattenuta indebitamente, ad avviso della Procura di Vibo Valentia, da Vibo Sviluppo e da qui l’accusa di peculato nei confronti dei tre indagati che avranno ora venti giorni di tempo per chiedere alla procura di essere interrogati.

L’articolo Vibo Sviluppo Spa, tre indagati per peculato proviene da Corriere della Calabria.

Mia Immagine

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Prev 1 of 72 Next
Prev 1 of 72 Next