E’ il 146° morto sul lavoro: siamo a lutto

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

 

morti sul lavoro

Mia Immagine

di  Laura Bonani

Siamo a  lutto. Alle 4 del mattino, a Marano (NA), è morto Salvatore, 32 anni. Salvatore Arciello è stato schiacciato dall’autocompattatore dei rifiuti. Lavorava per la Tekra che da due anni gestisce il servizio di raccolta. Era sposato, Salvatore. Aveva due bambini.

Il bollettino di guerra che con la morte di Salvatore (da gennaio ad oggi) si avvicina a quota 150, fa paura. Oggi, è stato l’autocompattatore. Nei giorni scorsi, le vittime sono state (spesso) vittime della gru. O della pressa. O del muletto.

La tecnologia, insomma, aiuta il lavoratore? Quanto lo aiuta?

Aiuta. Ma le macchine devono essere manovrate con le dovute precauzioni.  In caso contrario,  diventano un amico mortale.

Secondo l’ultimo Rapporto OCSE,  l’Italia non si è attrezzata a sufficienza per formare gli addetti. E’ questo il nocciolo.  Soltanto il 20,1% degli adulti ha partecipato a programmi di formazione professionale. E le aziende (con almeno 10 dipendenti) che offrono formazione continua sono appena il 60%. La media europea segna 75,2%. Superfluo precisare che i lavoratori con maggior bisogno di formazione sono quelli a bassa qualifica (come Salvatore Arciello).

“Il nodo della questione – spiega Riccardo Barberis, a.d. di ManpowerGroup – sta nell’integrare il lavoro umano con quello delle macchine.  Individuare  le persone coi connotati giusti per manovrare le nuove tecnologie.  In una parola, [inglese, superfluo aggiungerlo] fare l’assessment  cioè la valutazione…con l’aiuto degli strumenti scientifici”.

La valutazione della persona con l’aiuto degli strumenti scientifici  è un concetto che lascia perplessi. Sì. Anche perché l’intervento dell’amministratore delegato Manpower si chiude con una nota in linea con quanto osservato dall’OCSE: “Stiamo vivendo la terza rivoluzione industriale – dice – ma se non siamo in grado di formare le persone rapidamente ci saranno conseguenze negative per il mercato del lavoro”.

Oggi, 6 maggio 2019  ce ne siamo accorti per la l46° volta. Siamo a lutto. Salvatore Arciello è morto.

PS      la Tekra è pronta a pagare il funerale

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Prev 1 of 72 Next
Prev 1 of 72 Next